Close
da-grandi-pop
Novembre 12, 2020
Web

Vlog, YouTube e la monetizzazione nel marketing di influenza.

vlog e marketing

Un vlog, o videoblog, è una sotto categoria di quel fenomeno globale, il blog, che risale agli albori dell’epoca di Internet ma che tutt’ora sopravvive con nuove forme. Il vlog può essere inteso come una delle possibili evoluzioni del blog, in quanto, se da un lato sostituisce il medium della parola con quello del video, dall’altro ne conserva la caratteristica chiave, quella di lanciare una discussione al proprio pubblico. Sono oramai moltissimi coloro che aprono un prioprio canale per insersi tra le fila dei nuovi vlogger, solitamente usando YouTube ma non solo, se si pensa a piattaforme come Twitch, le quali permettono lo sviluppo di nicchie legate al mondo del gaming o della musica.

Ovviamente, con ogni innovazione, sopraggiungono nuove opportunità di guadagno e nuove sfide. Quali sono?

La monetizzazione

Principalmente, il mercato che si è creato attorno al mondo dei vlog e dei vlogger dipende dai meccanismi di monetizzazione, indiretti o diretti.

Nel primo caso, troviamo piattaforme come YouTube, le quali hanno sviluppato un proprio programma di partnership per consentire al singolo utente di YouTube di associare pubblicità al proprio video e guadagnare così per ogni visualizzazione sul proprio video. Il meccanismo è semplice, ma permette di generare una incredibile quantità di profitti. Pensiamo a quante volte, prima di vedere un video, ci siamo imbattutti in una pubblicità di qualche sorta: in quel momento, avviene la monetizzazione del video in questione. Per saperne di più, ti rimandiamo al sito di un esperto del settore.

Nel secondo caso, invece, il guadagno avviene tramite donazione diretta dei follower verso colui che crea i contenuti, come sulla piattaforma Twitch: qui, obiettivo del twicher sarà quello di trasformare i follower in abbonati, per quindi monetizzare, nella forma indiretta, su di essai. Anche in questo caso, è presente una partnership tra utente e Twich.

Influencer marketing e vlog

Detto questo, è possibile ricorrere a strategie di product placement e influencer marketing nel mondo del vlog? Se si spende anche solo poco tempo su una delle piattaforme che abbiamo citato, vedrete come molti vlogger, nei primi minuti, spesso ricorrono alla sponsorizzazione di prodotti, app e servizi legati all’oggetto del proprio video e/o vlog. Così come per influencer su altre piattaforme quindi, i vlog permettono la creazione di un marketing proficuo e di instaurare dinamiche di influence durature.

La dinamica di influenza è simile e comune a quella per altre piattaforme, Instagram, Facebook, TikTok: attrarre utenti alla ricerca di prodotti e servizi specifici e fidelizzarli tramite la costruzione efficiente di un proprio brand. Così facendo, un vlogger è capace di sponsorizzare app o prodotti, mentre al contempo delinea il proprio marchio e l’unicità del suo profilo. Questo processo avviene sia all’interno della piattaforma, nella fase di acquisizione di follower, sia all’esterno, quando tramite link o altre forme di sponsorizzazioni il vlogger rimanda all’acquisto di specifici prodotti o al consumo di determinati servizi.

La dinamica dell’influencer marketing è oggigiorno un fenomeno reale e diffuso, ed il mondo dei videoblog certamente non ne è escluso.

Per scoprire altre novità e curiosità sul mondo digitale continua a seguire il magazine di Buytron!

sviluppo app web roma centro

Riccardo de Bernardinis è nato a Roma nel 1994, ha frequentato molti corsi in città americane tra Miami, Boston, Los Angeles e San Diego. La sua passione per la cultura americana lo ha portato ad iscriversi alla John Cabot, la prima università americana in Italia. Nel 2016 ha lanciato Ernesto.it, una delle principali piattaforme web e Apps nel mercato italiano dei servizi per la casa. Dopo un anno, ha chiuso il primo Round d' investimento con uno dei più importanti imprenditori sudamericani. Nei primi anni di lancio Ernesto è stato selezionato per i più prestigiosi programmi di accelerazione startup dove Riccardo de Bernardinis ha frequentato personalmente incontrando mentor e investitori da ogni parte del mondo. Tra questi, ha frequentato per 3 mesi Plug N Play Tech Center (Cupertino, Silicon Valley), B-Heroes (Milano), Tech Italia Lab (Londra) e Build it Up (Italia). Riccardo ha inoltre fondato Buytron, una prestigiosa software house specializzata in Apps, AI, Piattaforme Web, Branding e servizi digitali. La sua missione è innovare, trasformando l'analogico in digitale.

Translate »