#StartupStories | Quicklypro

Oggi noi di #StartupStories abbiamo intervistato il team di Quicklypro inventore del Q-WALK, un medical wearable device applicabile sotto il ginocchio del paziente che, attraverso la proiezione di segnali luminosi sul terreno, ti aiuta a ridurre il freezing e la festinazione nel Parkinson. Seguiteci e leggete cosa abbiamo scoperto!

 

Com’è nata l’idea che ha portato alla realizzazione del Q-WALK?

L’idea nasce da tre fisioterapisti e dal loro lavoro quotidiano a stretto contatto con persone con malattie neuro-degenerative come il Parkinson. Il dialogo costante con queste persone ha fatto emergere, oltre al problema motorio legato alla deambulazione, anche problemi legati alla mancanza di compliance al trattamento riabilitativo al domicilio e alla mancanza di comunicazione paziente- specialista. Così è nata l’idea di Q-WALK, un dispositivo indossabile che, non solo permette di aiutare le persone con malattia di Parkinson di camminare meglio, ma grazie al sistema di monitoraggio del passo e all’App, permette di aumentare la compliance all’esercizio e la comunicazione tra specialisti e paziente, favorendo una miglior aderenza della cura e della riabilitazione.

da chi e formato il team di Quicklypro

Cos’è che rende il Q-WALK un prodotto realmente efficiente? In aggiunta, ci sono margini di perfezionamento di questa tecnologia?

Ciò che rende Q-WALK un dispositivo realmente efficace è il razionale scientifico su cui si basa: l’utilizzo, infatti, di feedback visivi è una metodica già ampiamente validata dalla letteratura scientifica. Inoltre, ciò che differenzia Q-WALK dagli altri prodotti è la semplicità, aspetto molto difficile da raggiungere, ma che aumenta l’efficacia, l’adattabilità e l’esperienza di utilizzo. Sicuramente lo sviluppo di nuove tecnologie permetterà di agire sul perfezionamento del nostro prodotto e sull’efficacia di utilizzo.

 

Avete in mente di sviluppare altri devices per aiutare le persone affette da patologie differenti?

Al momento il team di Quicklypro sta concentrando tutte le sue energie su questo dispositivo, ma hanno sicuramente altre idee e progetti in mente per aiutare le persone con difficoltà motorie ad essere più autonome e di curarsi al proprio domicilio.

 

Il Q-WALK è un prodotto accessibile a tutti?

Quando Q-WALK sarà in commercio, sarà un prodotto accessibile alla maggior parte delle persone, poiché l’obiettivo del team di Quicklypro è di renderlo prescrivibile dal Sistema Sanitario Nazionale e, qualora non fosse possibile (o durante l’attesa di conclusione dell’iter previsto) puntano a mantenere un costo alla portata dei pazienti.

 

Pensate che l’invecchiamento della popolazione italiana e il moltiplicarsi di disagi osteo-motori porterà sempre più persone ad aver bisogno del Q-WALK?

Sicuramente il trend demografico è rivolto all’invecchiamento della popolazione. È anche vero che la medicina sta facendo passi da gigante dal punto di vista della ricerca, degli strumenti, dei dispositivi e dei farmaci che aiutano a vivere meglio l’”invecchiamento”. Noi speriamo che vengano trovate cure risolutive a queste malattie neuro-degenerative ed invalidanti, ma nel frattempo saremo ben contenti se molte di queste persone potranno trarre giovamenti e aumentare la qualità di vita grazie alla nostra idea e al nostro lavoro.

 

 

Se volete restare informati sulle novità del mondo Quicklypro visitate il loro sito e provate i loro servizi!

E per rimanere costantemente aggiornati sul mondo delle startup, visitate il nostro blog.

sviluppo app web roma centro- bot instagram
Translate »