Close
Dicembre 9, 2019
Social Media

I migliori strumenti di scraping per principianti

scraping-come-e-perche

Cosa si intende per scraping e perché è importante

I social media crescono rapidamente e sapervisi muovere tramite corretto utilizzo diviene sempre più parte cruciale della vita quotidiana, sia essa sociale o professionale. L’estrazione dei dati da piattaforme come Facebook, Twitter e Instagram utilizzando tecniche di scraping, ha reso il mining dei dati semplice ed efficace per il business. Il web scraping è una tecnica per automatizzare il processo di estrazione dei dati. Oggigiorno numerosissimi sono gli strumenti volti a rendere questi dati disponibili per il marketing digitale. Tuttavia sembra non essere così facile trovare tools gratuiti online per il quale utilizzo non sia richiesta alcuna abilità di programmazione.

Con il termine Social Media Analytics ci si riferisce all’ insieme di tecniche con le quali raccogliere dati relativi alle interazioni nei Social degli utenti con imprese e organizzazioni: questi dati sono successivamente elaborati grazie ad avanzati algoritmi di Sentiment Analysis, in grado di fornire all’azienda un’interpretazione del mercato molto realistica, sia rispetto alla reputazione del brand sia sul gradimento dei suoi prodotti/servizi.

Iniziare ad acquisire confidenza il prima possibile con queste attività è fondamentale per giovani studenti che si proiettano nel mondo del lavoro data la crescente domanda da parte di imprese e attività commerciali di persone in grado di ottenere e filtrare informazioni per conseguire obiettivi che vanno dal redigere Database aziendali allo sviluppo di Customer Experience con i clienti.

strumenti-di-scraping-per-studenti

Strumenti di scraping per iniziare

Prima di iniziare a scaricare dati occorre formulare un corretto piano di utilizzo dei dati ottenuti e soprattutto prendere consapevolezza sulle Norme sulla Privacy caratteristiche della piattaforma: non solo occorre utilizzare i dati responsabilmente e in modo opportuno, ma è consigliabile andare a leggersi norma per norma l’intero regolamento così da non incorrere in eventuali conseguenti rischi e/o sanzioni. Ogni social è appunto definito con proprio regolamento: Instagram consente di scaricare le informazioni riguardanti i Post delle pagine; Facebook permette invece di ottenere le informazioni e le interazioni tra Utenti e Fanpage seguite; Twitter invece essendo più permissivo concede di ottenere anche i dati personali dai singoli utenti e così via.

Ricordando che ormai gli strumenti per Social media analysis sono tantissimi, più o meno complessi, e solo pochi gratuiti e affidabili al tempo stesso, si riportano di seguito alcuni di questi, semplici da utilizzare per chi volesse cimentarsi in questa interessantissima attività.

come-fare-scraping-su-internet

Strumenti in Drive

Gli strumenti più semplici per proiettarsi nell’ attività di scraping dai social si trovano su Google Drive. Per iniziare occorre avere una semplice mail di google. Una volta aperto il Foglio di lavoro su drive (quello con formato simile ad Excel), cliccando su Componenti Aggiuntivi e successivamente su Installa componenti aggiuntivi si ha la possibilità di scaricare in cloud (tutto viene svolto online senza salvare nulla sulla memoria del PC) innumerevoli tools.

InstagReader – Per Instagram è una componente intuitiva e semplice. Una volta inserita la pagina dal quale si vogliono ottenere i post e le correlate regole di filtraggio, il download consisterà nel riportare sul foglio di lavoro Drive in formato JSON i post della pagina oggetto di ricerca, ordinando dunque nelle colonne informazioni quali chi ha redatto il post; quando lo ha pubblicato; il numero di like; il numero di commenti e via discorrendo.

Tweet Archiver – Per Twitter anch’essa molto semplice. Con dinamiche analoghe a quelle di InstagReader, non richiede però il nome della pagina, piuttosto un insieme di parole chiave per poi ricercare tutti i tweet pubblicati inerenti a quel determinato argomento ricercato, non unicamente postati in qualche pagina in particolare. Anche qui, procederà con il download sul foglio di lavoro Drive in formato JSON dei tweet trovati ordinado le varie informazioni colonna per colonna.

Per entrambi è utile comunicare che occorre avere rispettivamente un account instagram e twitter per poterne usufruire. Ciò  per ragioni di controllo da parte della piattaforma stessa per poter venire a conoscenza di chi stia scaricando dati di volta in volta dal social stesso.

Purtroppo per Facebook le componenti aggiuntive in Drive non offrono risorse affidabili.

Occorre inoltre menzionare un ulteriore componente aggiuntiva del foglio di lavoro in Drive

MeaningCloud – Non è una componente che serve per attività di scraping, piuttosto è un tool adibito per la Sentiment Analysis e Test Classification. In poche parole, una volta ottenuti gli innumerevoli commenti dalla propria pagina di instagram aziendale o personale ad esempio successivamente al lancio di un prodotto nuovo o alla pubblicazione di una nuova foto, aiuta capire se gli interventi e le opinioni degli utenti a riguardo siano effettivamente riscontri positivi o negativi.

Consigliabile se interessati, approfondire per conto proprio tutti i possibili ulteriori componenti aggiuntivi (gratuiti e non) che drive mette a disposizione ai propri utenti.

scraping-e-analisi-dati

Altri tools per lo scraping sui social

Uscendo da Drive un altro tool gratuito online consigliabile per Instagram è sicuramente

Helper Tools for Instagram V2 – Attraverso una semplicissima ricerca su google è possibile installarlo (sempre in cloud). L’icona apparirà nella stessa barra di ricerca di google in alto a destra accanto alla stellina dei preferiti. Successivamente basta accedere al proprio instagram e cliccarci su. Facile da comprendere si possono iniziare selezionare le informazioni oggetto di ricerca: le info sui followers, sui post ,sui commenti, sui like etc. Basta infine cliccare su Export to Excel per ottenere il database sul quale voler lavorare.

Passando a Facebook, questo social permette di estrarre automaticamente i profili e i dati dell’utente dalla propria Fanpage senza ricorrere a tools esterni. Tuttavia è necessario disporre dei servizi di scraping di Facebook accessibili a chiunque abbia una pagina aziendale o appunto una fanpage (non basta appunto un comune account personale). Come? in 6 semplici mosse:

  1. Vai alla tua pagina Facebook e fai clic sul pulsante Insights.
  2. Fai clic sul pulsante Esporta.
  3. Nella finestra di esportazione dei dati di Insights selezionare il tipo di dati.
  4. Scegli tra Dati pagina, Dati post e Dati video.
  5. Scegli l’intervallo di date (deve essere inferiore o uguale a 180 giorni) e il formato del file (formato .xls o .csv).
  6. Fai clic su Esporta e attendi il completamento del download.

Dopo aver completato tutti questi passaggi, i dati di Insights sono ora pronti per l’analisi.

Si sottolinea infine come le competenze di scraping devono essere adeguatamente integrate da una conoscenza adeguata di elaborazione dati, ovvero di analisi di database su office o drive per poter saperli interpretare e rappresentare.

 

Se vuoi continuare a seguire le nostre news visita il nostro blog, oppure vieni a prenderti un caffè nella nostra sede!

sviluppo app web roma centro

 

Translate »