Close
da-grandi-pop
27 Marzo, 2019
Marketing

Che cos’è la Search Engine Optimization?

cos'è la seo

Search Engine Optimization (SEO) è la pratica che consente di aumentare il numero e la qualità dei visitatori di un sito web migliorando le classifiche dei risultati di quel motore di ricerca.

Le ricerche mostrano che i siti web che compaiono nella prima pagina di Google ricevono quasi il 95% dei clic e gli studi dimostrano che i risultati che appaiono più in alto nella pagina ricevono una maggiore percentuale di clic e più traffico.
I risultati di ricerca algoritmica sono quelli che appaiono direttamente sotto gli annunci pubblicitari pay-per-click in Google.

Ci sono anche vari altri elenchi che possono apparire nei risultati di ricerca di Google, come elenchi di mappe, video, il grafico della conoscenza e altro ancora.
La Search Engine Optimization può includere anche il miglioramento della visibilità in questi risultati.

Come funziona la SEO?

Google segna i risultati della ricerca in gran parte in base alla pertinenza e all’autorità delle pagine che ha scansionato e incluso nel suo indice web, ed anche in base ad una domanda degli utenti, per fornire la risposta migliore.

Google utilizza oltre 200 segnali nel calcolo dei risultati di ricerca ed il SEO comprende attività tecniche e creative per  migliorare alcuni di questi segnali. Spesso è utile non concentrarsi troppo sui singoli segnali di classifica e guardare l’obiettivo più ampio di Google, per fornire le migliori risposte ai propri utenti .

La Search Engine Optimization, quindi, consiste nell’assicurarsi che un sito web sia accessibile, tecnicamente valido, usi le parole che le persone digitano nei motori di ricerca e offra un’esperienza eccellente per l’utente, con contenuti utili e di alta qualità che aiutino a rispondere alla richiesta dell’utente.

Google dispone di un team molto vasto di valutatori della qualità della ricerca i quali valutano la qualità dei risultati di ricerca, che vengono inseriti in un algoritmo di apprendimento automatico.
Le linee guida per la valutazione della qualità della ricerca di Google forniscono molti dettagli ed esempi di ciò che Google classifica come contenuti di alta o bassa qualità e siti Web, e la loro enfasi nel voler premiare i siti che mostrano chiaramente il loro potere e la loro affidabilità.

Google utilizza un algoritmo basato sul collegamento ipertestuale (noto come “PageRank”) per calcolare la popolarità e l’autorità di una pagina, e oggi, questo è ancora un segnale fondamentale nella classifica.
La SEO può quindi includere attività anche per migliorare il numero e la qualità dei “link in entrata” verso un sito web, da altri siti web.
Questa attività è storicamente nota come “link building”, ma in realtà si tratta solo di  marketing di un marchio con una fama online, ad esempio attraverso contenuti o PR digitali.

I siti web pertinenti e rispettabili che si collegano a un sito Web sono un segnale forte per Google che potrebbe essere di interesse per i suoi utenti e può essere considerato attendibile nei risultati di ricerca per le richieste pertinenti.

Search Engine Optimisation

Come fare Search Engine Optimization

La Search Engine Optimization coinvolge attività tecniche e creative che sono spesso raggruppate in “SEO onsite” e “SEO offsite”.
Questa terminologia è piuttosto datata, ma è facile da capire, poiché suddivide le pratiche che possono essere eseguite su un sito Web e fuori da un sito Web.

Queste attività richiedono l’ esperienza di più individui, poiché le competenze necessarie per eseguirle a un livello elevato sono piuttosto diverse.
Un’altra opzione è quella di assumere un’agenzia SEO professionale o un consulente SEO per aiutare nelle aree richieste.

Onsite Search Engine Optimization

Onsite SEO si riferisce alle attività su di un sito Web per migliorare la visibilità.
Ciò significa in gran parte ottimizzare il sito Web e i contenuti per migliorare l’accessibilità, la pertinenza e l’esperienza per tutti gli utenti. Alcune delle attività tipiche includono:

  • Ricerca per parole chiave – Analisi delle parole e frequenze utilizzate dai potenziali clienti per trovare servizi o prodotti di un marchio. Capire il loro intento e le aspettative degli utenti dalla loro ricerca.
  • Verifica tecnica – Assicurando che il sito Web possa essere scansionato e indicizzato, sia correttamente geolocalizzato e privo di errori o ostacoli all’esperienza dell’utente.
  • Ottimizzazione on-site: miglioramento della struttura del sito Web, della navigazione interna, dell’allineamento in-page e della pertinenza del contenuto per aiutare a definire le priorità delle aree chiave e individuare frasi di ricerca pertinenti.
  • Esperienza utente – Garantire che il contenuto mostri competenza, autorità e fiducia, è semplice da usare, veloce e, in definitiva, offre agli utenti la migliore esperienza possibile contro la concorrenza.

Offsite Search Engine Optimization

Offsite Search Engine Optimization  si riferisce alle attività svolte al di fuori del sito Web per migliorare la visibilità organica.
Questo è spesso definito come “link building”, che mira ad aumentare il numero di link affidabili da altri siti web, dato che i motori di ricerca li usano come punteggio e come voto di affidabilità.

I collegamenti da siti Web e pagine con più fiducia, popolarità e pertinenza daranno più valore a un altro sito Web, rispetto a un sito Web sconosciuto e scarso che non è considerato attendibile dai motori di ricerca.
Quindi la qualità di un collegamento è il segnale più importante.

Alcune delle attività tipiche includono:

  • Contenuto (‘Marketing’): siti Web affidabili collegano a contenuti eccezionali.
    Creare contenuti sorprendenti ti aiuterà ad attrarre link. Questo potrebbe includere una storia, una visualizzazione, notizie o ricerche con dati interessanti.
  • Digital PR – PR fornisce ragioni ad altri siti web per collegarsi a un sito web.
    Questo potrebbe essere un flusso di notizie interno, scrivere per pubblicazioni esterne, ricerche o studi originali, interviste di esperti, citazioni, inserimento di prodotti e molto altro.
  • Sensibilizzazione e promozione – Questo implica la comunicazione con giornalisti, blogger, influencer o webmaster su un marchio, una risorsa, un contenuto o una PR per guadagnare copertura e in definitiva guadagnare link a un sito web.

Hai bisogno di aiuto con il tuo SEO?

Esiste ovviamente un gran numero di motivi per cui un sito Web potrebbe collegarsi a un altro e non tutti rientrano nelle attività di cui sopra.

Questo potrebbe includere partecipare a un evento a cui partecipano altri blogger locali, sponsorizzare una squadra di calcio locale o essere elencato dai fornitori, ad esempio.

Una buona regola generale, se un link è prezioso, è considerare la qualità del traffico di riferimento (visitatori che potrebbero fare clic sul link per visitare il tuo sito Web).

Se il sito non invierà visitatori, o il pubblico è completamente estraneo e irrilevante, non è un link a cui dare seguito

Linee guida per Seo su Google.

È importante ricordare che gli  schemi di link come ad esempio l’acquisto di link, lo scambio eccessivo di link, le directory di bassa qualità e gli articoli che mirano a manipolare le classifiche, sono contro le linee guida di Google e possono agire penalizzando un sito web.

L’approccio migliore e più sostenibile per migliorare i collegamenti in entrata ad un sito Web è “guadagnarli” fornendo motivi veri e convincenti per i siti Web, per citare e collegare il vostro marchio ed il contenuto per  il servizio o il prodotto che forniscono.

Continua a seguire il nostro blog per avere altre informazioni riguardanti la crescita della tua Search Engine Optimization.

sviluppo app web roma centro- bot instagram

Riccardo de Bernardinis è nato a Roma nel 1994, ha frequentato molti corsi in città americane tra Miami, Boston, Los Angeles e San Diego. La sua passione per la cultura americana lo ha portato ad iscriversi alla John Cabot, la prima università americana in Italia. Nel 2016 ha lanciato Ernesto.it, una delle principali piattaforme web e Apps nel mercato italiano dei servizi per la casa. Dopo un anno, ha chiuso il primo Round d' investimento con uno dei più importanti imprenditori sudamericani. Nei primi anni di lancio Ernesto è stato selezionato per i più prestigiosi programmi di accelerazione startup dove Riccardo de Bernardinis ha frequentato personalmente incontrando mentor e investitori da ogni parte del mondo. Tra questi, ha frequentato per 3 mesi Plug N Play Tech Center (Cupertino, Silicon Valley), B-Heroes (Milano), Tech Italia Lab (Londra) e Build it Up (Italia). Riccardo ha inoltre fondato Buytron, una prestigiosa software house specializzata in Apps, AI, Piattaforme Web, Branding e servizi digitali. La sua missione è innovare, trasformando l'analogico in digitale.

Translate »